MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

Hai avuto rapporti a rischio o desideri fare un controllo preventivo? Rivolgiti ai nostri specialisti in venereologia: sono in grado di riconoscere e trattare le malattie trasmesse sessualmente.

Scopri di più

PATOLOGIE DELLE MUCOSE

Anche la mucosa, ovvero la pelle che ricopre il cavo orale e quello genitale, può essere colpita da patologie infettive e infiammatorie: hai sintomi visibili oppure desideri fare un controllo? Prenota una visita con i nostri esperti. 

Scopri di più

MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

Hai avuto rapporti a rischio o desideri fare un controllo preventivo? Rivolgiti ai nostri specialisti in venereologia: sono in grado di riconoscere e trattare le malattie trasmesse sessualmente.

Scopri di più

PATOLOGIE DELLE MUCOSE

Anche la mucosa, ovvero la pelle che ricopre il cavo orale e quello genitale, può essere colpita da patologie infettive e infiammatorie: hai sintomi visibili oppure desideri fare un controllo? Prenota una visita con i nostri esperti. 

Scopri di più

IL PROBLEMA DEI SINTOMI: COME RICONOSCERE LE MST?

Purtroppo non è sempre semplice riconoscere le malattie sessualmente trasmissibili: i sintomi con cui molte di queste si manifestano sono scarsi e poco visibili.

Questo rende più insidioso il loro riconoscimento da parte del paziente e talvolta anche del medico curante. 

Per evitare un ritardo della diagnosi e quindi della terapia, è bene rivolgersi ad uno specialista in venereologia e sottoporsi a controlli periodici: questo ci permetterà di riconoscere per tempo la patologia e di curarla prima che raggiunga uno stadio più avanzato.

MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

Le MST si trasmettono tramite i cosiddetti “rapporti a rischio”, ovvero quei rapporti sessuali (vaginali, orali o anali) non protetti, con partner di cui non si conoscono eventuali patologie, in corso o pregresse.

Cosa sono?

Si tratta di patologie provocate dal contatto, che avviene appunto durante i rapporti sessuali non protetti, di cute e mucose con microrganismi capaci di provocare infezioni veneree di diverso grado di gravità.

Quali sono le più comuni?

Le malattie veneree contratte più frequentemente e con maggiore facilità sono: sifilide, gonorrea, HIV, epatite B e C, condilomi, mollusco contagioso, herpes genitale, scabbia e pidocchi del pube, clamidia, micoplasmi e trichomonas vaginalis.

Come proteggersi?

Ad oggi, l’unico metodo esistente che garantisca un alto – seppure non totale –  livello di protezione da queste malattie è il profilattico, maschile e femminile. 

PATOLOGIE DELLE MUCOSE

Le mucose vanno tenute sotto controllo come il resto del corpo perché sono anch’esse soggette ad infezioni ed infiammazioni di varia natura. 

Cosa sono?

Si tratta di patologie che interessano quella parte di pelle più sottile che ricopre il cavo orale e i genitali. Possono essere di varia natura: infiammatoria, infettiva o autoimmune.

Quali sono le più comuni?

Le più frequenti patologie che riguardano le mucose sono: candidosi (comunemente conosciuta come Candida), follicoliti, afte, balanite di Zoon, Morbo di Paget, aftosi, morbo di Bechet, neoplasie e lesioni precancerose.

Come proteggersi?

Spesso le patologie infiammatorie, infettive e/o sessualmente trasmesse possono dare gli stessi sintomi: è importante quindi, sottopporsi ad una visita dermatologica accurata per evitare di confondere malattie diverse e non attuare, di conseguenza, la giusta terapia.

VISITA VENEREOLOGICA

Quando farla?

È bene sottoporsi ad un controllo specialistico in presenza di sintomi e segni quali: arrossamento, prurito e/o bruciore ai genitali, presenza di macchie, placche, escrescenze orali e/o genitali, dolore o fastidio durante i rapporti sessuali o mentre si urina, perdite vaginali o uretrali.

Si consiglia di fare sempre un controllo in seguito a rapporti sessuali a rischio, anche in assenza di sintomi.

Come funziona?

Dopo aver posto alcune domande al paziente per capire le possibili cause e l’entità del disturbo riscontrato, il dermatologo analizza accuratamente l’area interessata.

In alcuni casi basterà l’osservazione dei sintomi per arrivare alla diagnosi e quindi alla prescrizione della terapia. 

In altri casi invece, il dermatologo richiederà al paziente di sottoporsi ad esami più approfonditi quali: tamponi, analisi del sangue o delle urine, biopsie delle mucose ecc. 

La visita venereologica dura circa 20 minuti.

Privacy

Sottoporsi ad una visita venereologica è un atto di responsabilità importantissimo sia per la salute del paziente che per quella della comunità.

Tuttavia, per alcuni potrebbe risultare imbarazzante prenotare una visita per disturbi legati alle malattie trasmissibili sessualmente.

Per il nostro centro è di primaria importanza garantire la massima privacy del paziente e facilitare l’accesso a questo servizio: da GF Medical basterà prenotare una visita specialistica per patologie delle mucose, senza fornire ulteriori dettagli.

Il referto che verrà rilasciato dopo la visita potrà essere visionato soltanto dal paziente, così come qualunque informazione che verrà fornita in seguito.

CONTATTACI

METTITI IN CONTATTO CON GLI SPECIALISTI DI GF MEDICAL!

Hai dubbi o domande? Vuoi prenotare una visita? Ti servono informazioni su prezzi e trattamenti? Compila il form e ti risponderemo il prima possibile!